Vai al contenuto principale

Laboratorio di Psicologia

Responsabile del laboratorio: Dott. Michele Capurso  

Il laboratorio si configura come una struttura multidisciplinare ove si svolgono attività ed esperimenti con metodologie diverse. Accanto a ricerche sperimentali in situazioni protette il laboratorio intende svolgere attività clinica e di ricerca anche in contatto con il territorio e le sue richieste, offendo anche consulenze e formazione a enti pubblici e privati che ne facciano richiesta.

Nell’ambito del laboratorio, sono attive diverse linee di ricerca:

Psicologia Dinamica e Clinica,  ricerca scientifica di matrice psicodinamica, con un’attenzione prevalente sui meccanismi di funzionamento della mente e sulla comprensione dell’organizzazione dinamica che ne regola, orienta e vincola la processualità. Primario interesse è posto sulla valenza soggettiva dei processi psicologici e sulla centralità della dimensione relazionale nella comprensione dell’individuo, famiglia e gruppo nella diverse fasi del ciclo vitale. Lo studio scientifico della valenza soggettiva della mente comprende un’ampia gamma di prospettive epistemologiche, modelli, approcci e ambiti di indagine. Tra quest’ultimi, il funzionamento adattivo e disattivo nel ciclo vitale; gli studi sulla personalità; l’elaborazione  di  modelli  di  intervento  individuali,  familiari e gruppali; la  messa  a  punto  di  interventi  preventivi  e  di  promozione  del  benessere  (quali  l’ambito  perinatale  dal  punto  di  vista  della  teoria  dell’attaccamento  materno  e  paterno  pre-  e  post-nascita  e  l’obesità  in  età adulta  e  evolutiva); la  verifica  dell’efficacia  degli  interventi preventivi, clinici, psicoterapeutici  ed  educativi (sia  individuali  sia  gruppali); gli studi cross-culturali. Lo sviluppo di questa linea di ricerca richiede anche collaborazioni con aziende, servizi, associazioni e laboratori esterni, privati e pubblici.

Psicometria

Ricerche riguardanti la costruzione e la verifica delle proprietà psicometriche di test psicologici, nonché l’applicazione di strategie innovative di analisi dei dati nello studio di fenomeni psicologici. Esempi di tali indagini sono: applicazione dei factor mixture model nello studio di funzioni psicologiche in popolazione generale e con disabilità; studio dei profili di comportamento adattivo in popolazione con disabilità e della relazione con altri costrutti psicologici; misurazione del livello socio culturale nelle sue componenti di capitale culturale, capitale sociale e status socio-economico e studio della relazione che vi è con costrutti psicologici quali personalità, intelligenza e comportamento adattivo; predisposizione di strumenti per la misurazione del senso di comunità in contesti educativi online e in presenza e studio delle relazioni con costrutti psicologici.

Psicologia Sperimentale, Psicologia Generale, Psicologia Fisiologica e Neuroscienze Cognitive

Ricerche relative all’organizzazione del comportamento e delle principali funzioni psicologiche (percezione, attenzione, emozione, motivazione, memoria, apprendimento, pensiero, linguaggio, integrazione multisensoriale) attraverso cui la persona interagisce ed elabora rappresentazioni dell’ambiente, degli altri e di sé stesso, includendo lo studio della coscienza, della personalità, della intelligenza, della comunicazione, dell’arte e della storia della psicologia. Tale linea di ricerca si basa oltre che sull’acquisizione di dati comportamentali, anche sull’analisi di dati fisiologici (ad es. dosaggio ormoni serici e marcatori periferici specifici), neurofisiologici (ad es., risonanza magnetica funzionale) acquisiti tramite collaborazione con altri dipartimenti dell’ateneo (Dipartimento di Medicina Sperimentale) e laboratori esterni (ad es., Laboratorio di Laboratorio di Neurofisiologia Sperimentale e del Comportamento, Laboratorio di Neurobiologia del comportamento, Laboratorio di Neuroimmagini, Fondazione Santa Lucia IRCCS, Roma; Clinica Neurologica, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Perugia,). 

Ricerche relative ai modelli di rappresentazione, atteggiamenti e credenza riguardanti la disabilità, la diversità di genere e l’orientamento sessuale.

Ricerche relative alla user experience, ossia a quei fattori umani che intervengono nell’interazione uomo-computer o uomo e sistemi tecnologici, quali la soddisfazione, l’usabilità, la gradevolezza, ecc.

Ricerche di modelli di e sviluppo/adattamento di misure per la valutazione e assegnazione di tecnologie assistive, uso e non-uso delle medesime, valutazione dell’abbinamento tra tecnologia e persona, esito dell’abbinamento e soddisfazione dell’utente.

Ricerche relative ai fondamenti e i correlati biologici, fisiologici e neuropsicologici del comportamento e delle funzioni psicologiche nell’essere umano anche in relazione alla salute perinatale e alle attività motorie e sportive, nonché alle competenze scientifico-disciplinari riguardanti i rapporti tra le strutture nervose e l’attività psichica, ambito di ricerca che include metodi e tecniche della ricerca psicologica, psicobiologica e neuropsicologica, dei sistemi cognitivi naturali e artificiali e alle loro interazioni.

Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione

Ricerche relative alla dimensione emotiva e socio-culturale dei processi di insegnamento e apprendimento: clima di classe, aspetti socio-emotivi dell’apprendimento, socio-costruttivismo, prosocialità.

Aspetti di Psicologia della salute e psicologia pediatrica secondo un’ottica biopsicosociale, in particolare ricerche relative a sistemi di coping, apprendimento e di sostegno sociale per bambini e ragazzi affetti da gravi malattie acute o croniche. Frequenza scolastica e processi educativi che coinvolgono bambini e ragazzi malati in diversi contesti: scuola ordinaria, scuola in ospedale, istruzione domiciliare. Comprensione e vissuti di malattia in infanzia ed adolescenza, processi di transizione dall’età pediatrica a all’età adulta.

Ricerche nell’area dei Disturbi specifici dell’apprendimento e dei Bisogni educativi speciali, con particolare attenzione alla integrazione di processi cognitivi e socio-emotivi sia nel singolo alunno che nel gruppo classe e negli insegnanti.

Psicologia e counselling scolastico e formazione dei docenti di scuole di ogni ordine e grado su tematiche relative al campo della psicologia dell’educazione e dello sviluppo.

Strumentazione disponibile

Il personale afferente al laboratorio dispone di personal computer, strumentazione audio/video, software per l’analisi quantitativa e qualitativa di dati (Nvivo, SPSS, PSPP, SPSS, R, MPLUS), biblioteca di software didattico (Erickson), telecamera, microfoni, stazione di montaggio multimediale.

  • • Personale strutturato dell’Ateneo che partecipa al laboratorio

Giulia Balboni

Michele Capurso

Elisa Delvecchio

Veronica Ghiglieri

Claudia Mazzeschi

Stefano Federici

Valerio Santangelo

Chiara Pazzagli

Aurora Vecchini

Il laboratorio ha sede nella Stanza 16, in Via degli Offici, 14 -  06123, Palazzo San Bernardo Perugia.

Vai a inizio pagina
Sommario