Vai al contenuto principale

ETICA DELLA COMUNICAZIONE, DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA

(English version)

Il Corso di Dottorato internazionale e intersettoriale di nuova istituzione in Etica della Comunicazione, della Ricerca Scientifica e dell'innovazione Tecnologica offrirà agli studenti un ambiente ricco di possibilità di esperienze all'estero e una formazione avanzata di carattere teorico e metodologico sui temi e problemi fondamentali riguardanti gli aspetti etici del rapporto tra comunicazione scientifica e persone.

Curricula: Tre curricula che consentiranno di acquisire competenze e conoscenze nello studio scientifico e nella gestione della comunicazione e dei processi comunicativi negli ambiti: (1) Umanistico, (2) Scientifico-Tecnologico e (3) Medico-Sanitario.

Interdipartimentale/Interdisciplinare: Coinvolge professori di 10 aree scientifiche CUN afferenti a 11 Dipartimenti dell’Ateneo di Perugia.

Internazionale: Prevede soggiorni di ricerca in Atenei stranieri convenzionati per il rilascio del titolo congiunto/multiplo (University J. J. Strossmayer, Osijek, Croazia; Lviv Polytechnic National University, Lviv, Ucraina; University Cesar Vallejo, Lima, Perù) e in altri Atenei stranieri con i quali il Collegio Docenti mantiene collaborazioni di ricerca (quali, ad esempio, Università di Aveiro, Portogallo; Università Carlo, Repubblica Ceca; Università di Valencia, Spagna; Università di Zagabria, Croazia; Pirogov Russian National Research Medical University, Federazione Russa).

Intersettoriale: Prevede attività in collaborazione con imprese che svolgono attività di ricerca e sviluppo in ambiti inerenti le tematiche del Corso di Dottorato (AEA SRL e TEAMDEV SRL).

Sbocchi occupazionali e professionali previsti: Le competenze acquisite possono essere spese nei contesti professionali pubblici, privati e di imprese/associazioni non governative in cui sono richieste elevate competenze interdisciplinari nella gestione della comunicazione con giornalisti, mezzi di informazione e social network; nella diffusione di esiti di studi scientifici in ambito medico-sanitario, umanistico e scientifico/innovazione tecnologica (ad es., divulgazione scientifica specialistica e non specialistica); nella gestione delle relazioni pubbliche; nello sviluppo di strategie di marketing; nella gestione e soluzione di problemi bioetici; nei contesti formativi e di direzione del personale di aziende pubbliche e private. La formazione dottorale consente altresì l'accesso all'insegnamento e alla ricerca in ambito accademico ed extra-accademico in tutte quelle agenzie che prevedono specializzazioni nell'ambito della gestione della comunicazione.

Durata: Tre anni durante i quali gli studenti svolgono attività di studio, inclusa la frequenza di lezioni con valutazione finale, di ricerca, in Italia e all’estero, e preparazione di una tesi di dottorato da discutere di fronte a una commissione di professori interni ed esterni al Collegio Docenti.

Requisiti e modalità di ammissione: È aperto a studenti con laurea magistrale conseguita in Italia o all’estero e prevede una selezione pubblica per titoli e colloquio. I titoli riguardano anche un progetto di ricerca su un tema scelto dal candidato coerente con uno dei tre curricula. Il progetto dovrà essere allegato alla domanda di partecipazione alla selezione ed essere discusso durante il colloquio che potrà essere svolto anche in videoconferenza.

Posti: Cinque di cui quattro con borsa (un posto con borsa è riservato a laureati in università estere).

Coordinatore: Prof. Massimo Borghesi. Per eventuali informazioni contattare Prof.ssa Giulia Balboni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), membro del Collegio Docenti del Corso di Dottorato.

 

Vai a inizio pagina
Sommario